• Monti di Villa

    Posted on agosto 21, 2012 by in Territory

    Monti di Villa is 597meters above sea level and 10kilometers from Bagni di Lucca, starting from Ponte di Serraglio taking the junction at ‘la Cova’ passing through Granaiola and Pieve di Monte di Villa.It’s divided in three populated areas: Lugnano the most highest overlooking the valley of Fegana and the valley of Camaione 700meters in altitude,Bugnano the lowest area today not populated and Riolo the nearest to the stream Camaione characterised by its small square and the church of San Nicola. Lugnano originates from the name Laurius,Bugnano from roman settlers Apuleius.

    The History
    Lugnano is remembered in parchments of the years 891 and 901.Bugnano in records of 913,983 and 991.In the church records of Lucca in 1250 Lugnano and Bugnano result as independent parishes, not under Villa Terenzana (now Pieve di Monti di Villa).In the 17th century the church of Bugnano every year made tribute to Saint Peter of Rome,in records of the period 1570-1580 Lugnano and Bugnano became known as one parish.In the baptism records the first baptism to take place in this parish was in 1618.The castle of Lugnano is 500meters above the village and not easy to get to,it has a church dedicated to Holy Mary,it was the so called ‘old church’ known also as the church of Sant’Antonio, it was built in the 11thcentury by the countess Matilde,today there are only ruins.The castle of Bugnano also had a church dedicated to San Donato, built under the castle in a place called ” vinea brunarii”, but this was also in an akward place for the population to get to.There was also a castle at Riolo, it had not got a church, this two churches had there own individual priest,as they were out of hand and distant the population decided to make one large central church and to have one parish.But the permission had to be given to them by the priests and noblenmen.The population vowed to God and the Vergine Mary that if permission was given they would paint in honour of the Vergine Mary ,an image of Foce Colonia.In 1593 they built the church and the central aisle was dedicated to Santa Maria and Sant’Donato the two saints of the old churches.It also had an oratory called San Michele di Mezzano as it was built in the middle of the three castles.In 1611 the bell tower was built .In 1633 the churches cross was built and a few years later an oratory dedicated to the Santissimo Crocifisso.It’s organ is of the 19thcentury.Even the castle of Riolo had a church built in 1671 dedicated to San Nicola and its organ is of the second half of the 17thcentury.In this period the dead were buried under a small roof to the right of the church,but in 1884 this was prohibited and for the next three years while the cemetery was being built the dead where brought to the cemetery of the Pieve di Controne, when the cemetery was finished 30 corpses were returned to the cemetery of Monti di Villa.The emperor EnricoVI in 1886 gave back to Lugnano there castle to thank the population for there help in the fights agaisnt the papacy.Lucca placed them under the parish of Coreglia,then under Borgo a Mozzano where it remained until the 19thcentury.In 1890 the villages of Granaiola,Pieve and Monti di Villa requested at Rome if they could be part of Bagni di Lucca,this happened in 1893.There’s also a shrine of “Foce Colonia”(locally called Sant’Anna) that for over 400years the picture of Our Lady has been worshipped, by all the population of the territory near and far. The building of this church was told by Father Cesare Franciotte in “Vite dei Santi Lucchesi” published in 1613. The two communities of Lugnano and Bugnano after their vow built this chapel in 1564 and a few years later an artist ot Lammari,the master Sebastiano drew a portrait of the Vergine Mary, similar to Madonna dei Miracoli.It was visited by many and a few graces have being given.So it was decided to extend it and make a church finished in 1609,the lodge outside the front was built in 1674.Because this church is facing the sea lots of sailors and seamen prayed to the Vergine Mary asking her to watch over them while at sea,every year from the port of Livorno from 1800 they sent donations to the Madonna del Monte Coronato.A chaplin was elected by the population of Monte di Villa, approved by the bishop, to say mass everyday and when the chaplin was absent a hermit looked after the church.A Monti di Villa the 15thAugust is celebrated the feast day of the “Assunta” and on the 16th after mass the statue of Our Lady is brought down from the alter.

    Famous People
    Nicolao Tomeoni (1763-1830) born in Bugnano. Scholar in plumbing.
    Matteo Trenta (1817-1856) priest and soldier.

  • Monti di Villa

    Posted on maggio 28, 2012 by in Frazioni e Località

    Monti di Villa

    La località di Monti di Villa, citata anche come “Monte Villa” in un atto di vendita del 1290 (dove un certo Puccio vende dei beni a Rocchigiano del fu Paganello), non è identificabile in un solo borgo, ma è costituita da ben tre centri urbani, Lugnano, Bugnano (i più antichi) e Riolo, sorti a pochi chilometri l’uno dall’altro, nei pressi della Pieve di S.Giovanni Battista di “Villa Terenzana” (l’attuale Pieve di Monti di Villa).
    Con lo scoppio della grave epidemia di peste, che nel 1383 colpì gravemente Lucca e il suo contado, Lugnano e Bugnano rimasero spopolati, questa tragica situazione li costrinse a chiedere al Consiglio degli Anziani della Repubblica, insieme a Villa Terenzana e Granaiola di poter formare un solo Comune, sperando così di ottenere una riduzione delle imposte ed altri benefici, l’unione concessa nell’estate del 1384, ben presto si rilevò un fallimento, le promesse non mantenute dalla Repubblica e alcune liti scoppiate fra le varie popolazioni, nel 1385 costrinsero i due borghi di Granaiola e Villa Terenzana ad abbandonare l’unione, mentre Lugnano, Bugnano continuarono a rimanere uniti formando così il “Comune di Monte di Villa”, nel 1893 Monti di Villa entrerà poi a far parte del Comune di Bagni di Lucca
    Lugnano
    Il borgo di Lugnano, sorto probabilmente in epoca romana da un piccolo fondo, assegnato al colono “Laurius” dal quale prese anche il nome, viene menzionato già in una pergamena dell’891, nella quale il Vescovo Gherardo allivellò dei beni locati a “Luniano”, con il passare dei secoli grazie al suo sviluppo urbano e al decadimento di Bugnano, poi assumerà il nome di Monti di Villa. Lugnano, inizialmente appartenne a diverse famiglie nobili di origine longobarda, al suo comando si alternarono i Suffredinghi, i Corvaresi e i Porcaresi, grazie alle concessioni fattagli dai vari Vescovi appartenenti alle loro consorterie, che si succedettero al comando della Diocesi di Lucca, poi con l’arrivo dei lucchesi in val di Serchio e nelle vallate limitrofe, le cose cambiarono, i vari Signorotti furono costretti a sottomettersi, o a cedere i loro castelli alla Repubblica di Lucca, col nuovo riordinamento territoriale lucchese, Lugnano fu inizialmente sottoposto alla giurisdizione della “Vicaria di Coreglia”,
    Il borgo in epoca medievale ospitò un importante castello, che nel 1186 verrà citato anche in un diploma imperiale, nel quale Enrico VI lo riconsegnerà ai lucchesi come premio per la fedeltà mostrata e sotto il dominio di Lucca, la piccola comunità di Lugnano decreterà il più antico statuto Comunale (12 dicembre 1380) arrivato a noi, dei borghi appartenenti al Comune di Bagni di Lucca. L’attuale chiesa intitolata a Santi Maria e Donato, edificata nel 1593 e ampliata nel 1776, appartenne fin dall’inizio alla Pieve di S.Giovanni Battista (un tempo S.Giulia) eretta a Pieve di Monti di Villa, Pievania che inizialmente fu detta anche di Controni, poi con la fondazione della Pieve di “S.Stefano in Bargi”, l’attuale Pieve di S.Giovanni Battista di Pieve di Controni, il termine Controni andò ad indicare una zona più ristretta, quella che ancora oggi viene definita comunemente “la Controneria”.

    Bugnano
    Oggi Bugnano è un piccolo borgo disabitato e in rovina, la sua decadenza iniziò fin dal medioevo e culminò con la chiusura della sua chiesa avvenuta nel 1832, triste fine per un borgo sorto in epoca remota, l’esame del suo toponomio farebbe risalire la sua nascita ad un insediamento romano, fondato dal colono Apuleius dal quale prenderebbe anche il nome (Bulianum – Buliano – Bugnano), il borgo citato per la prima volta in una pergamena del 901, come Lugnano appartenne a diverse consorterie longobarde, che si alterneranno al suo comando fino al suo definitivo assoggettamento alla Repubblica di Lucca
    Bugnano sede anche di un antico castello medievale, nel 1105 venne citato nel famoso Placido rilasciato da Matilde di Canossa, in favore dell’abate di Pozzeveri, durante la sua visita a Pieve Fosciana e nel registro del 1192 delle rendite di Cencio Camerarius, che diverrà Papa con il nome di Onorio III, lo troviamo nientemeno alle dipendenze della chiesa di S.Pietro in Roma, i suoi Signori lottarono a lungo per sottrarsi al dominio di Lucca, ma poi nel XIII secolo furono costretti a cedere, il borgo fece parte della Vicaria di Coreglia e in seguito della Contea di Francesco Castracane, poi Lucca rientrata in possesso delle sue “Terre”, dopo alcuni anni costituì la Vicaria di Borgo a Mozzano e Bugnano ne fece parte, fino a quando nel 1893 verrà inserito nel Comune di Bagni di Lucca. La sua chiesa dedicata a S.Donato, nel 1832 venne sconsacrata e unita a quella di Lugnano che assunse il titolo dei SS.Maria e Donato
    Riolo

    Di Riolo sappiamo poco o nulla, fondato probabilmente in un epoca ben più recente, degli altri due centri di Monti di Villa, la sua storia va di pari passo con quella di Lugnano e Bugnano, questa piccola frazione del comune di Bagni di Lucca, che si affaccia sulla vallata del torrente Camaione, nonostante le sue modeste dimensioni, nel corso dei secoli è riuscita a mantenersi viva e a svilupparsi anche se modestamente intorno alla sua chiesetta dedicata a S.Nicola.

    Vedi anche: Bella Bagni di Lucca – Monti di Villa – Fotogallery


    Bibliografia